Il Collegio Regionale Stampa
Il Collegio Regionale Guide Alpine Emilia Romagna è un ente pubblico avente le finalità di autodisciplina e di autogoverno della professione di Guida Alpina.  E' istituito con la Legge dello Stato n. 6 del 2/1/1989 e con la Legge della Regione Emilia Romagna n. 3 del 1/02/1994.
Al Collegio appartengono:
  • le Guide Alpine Maestri di Alpinismo
  • gli Aspiranti Guida
I professionisti sono iscritti ai rispettivi albi e sono autorizzati a svolgere la professione nei termini delle leggi indicate.
Per conseguire i brevetti, occorre frequentare corsi di formazione altamente selettivi e qualificati, indicati dalle rispettive regioni, ed organizzati dai Collegi Regionali.
Le professioni che i Collegi regionali tutelano e controllano, con il coordinamento del Collegio Nazionale delle Guide Alpine Italiane, sono altamente qualificate dai percorsi di formazione in costante aggiornamento su base internazionale, attraverso lo scambio tra i paesi che aderiscono all'UIAGM (Unione Internazionale delle Associazioni Guide di Montagna).
In un campo vasto e complesso come quello dell'alpinismo e dell'escursionismo in montagna, sono molti i pericoli in grado di nuocere alla sicurezza dei suoi frequentatori, ed è appunto la sicurezza uno dei motivi principali che ha indotto il legislatore a creare una categoria professionale ad alta competenza tecnica, con le importanti mansioni di accompagnamento ed insegnamento delle tecniche alpinistiche a tutti i livelli ed in qualsiasi terreno. Queste professioni, inserite in un contesto moderno ed organizzato, oltre a creare nuove opportunità di lavoro, contribuiscono al completamento dell'offerta turistica montana nelle regioni, ed alla diffusione della cultura del rispetto dell'ambiente e la sua salvaguardia.

Organismi

Il Collegio Regionale è così organizzato:
  • Assemblea
È formata da tutti gli iscritti al Collegio ed è convocata almeno una volta all'anno in occasione della approvazione del bilancio, e tutte le volte che lo decida il Direttivo ovvero ne faccia richiesta motivata almeno un quinto dei componenti.
  • Direttivo
È composto da consiglieri eletti tra Guide Alpine e Aspiranti Guide del Collegio, nel numero e nelle modalità previste dal Regolamento. Il Direttivo elegge il proprio Presidente tra i componenti del Direttivo medesimo.

Funzioni

Spetta all'Assemblea del Collegio Regionale:
  • eleggere il Direttivo
  • approvare annualmente il bilancio del Collegio predisposto dal Direttivo
  • pronunziarsi su ogni questione di massima che le venga sottoposta dal Direttivo o da almeno un terzo dei membri dell'Assemblea medesima
Spetta al Direttivo del Collegio Regionale:
  • svolgere tutte le funzioni concernenti la tenuta degli Albi professionali nonché l'iscrizione ai medesimi e il suo rinnovo
  • vigilare sull'osservanza, da parte dei componenti del collegio, delle regole della deontologia professionale, nonché applicare le sanzioni disciplinari previste dalla L. 6/89
  • mantenere i rapporti con gli organismi e le associazioni rappresentative di altre categorie professionali nonché di Guide Alpine di altri Paesi
  • dare parere, ove richiesto, alla regione e alle autorità amministrative su tutte le questioni che coinvolgono l'ordinamento e la disciplina della professione, nonché l'attività delle guide
  • collaborare con le competenti autorità regionali e statali, anche sulla base di apposite convenzioni, ai fini del tracciamento e del mantenimento di sentieri e itinerari alpini, della costruzione e del mantenimento di rifugi e bivacchi, delle opere di disgaggio e in genere di tutto quanto riguarda la tutela dell'ambiente naturale montano e la promozione dell'alpinismo e del turismo montano
  • organizzare, avvalendosi della commissione tecnica i corsi di abilitazione tecnica all'esercizio della professione di Guida Alpina e quelli di aggiornamento professionale
  • contribuire alla diffusione della conoscenza e del rispetto dell'ambiente montano e della pratica dell'alpinismo

Settori operativi

  • Arrampicata su roccia naturale - accompagnamento ed insegnamento
  • Alta montagna e ghiaccio - accompagnamento ed insegnamento
  • Scialpinismo - accompagnamento ed insegnamento
  • Escursionismo - accompagnamento ed insegnamento
  • Soccorso in montagna
  • Sovraintendenza a lavori in quota con funi
  • Torrentismo o canyoning
  • Direzione pista e sicurezza nei comprensori sciistici
  • Attrezzatura di falesie per l'arrampicata
  • Educazione Ambientale
  • Accompagnamento nelle aree protette
  • Consulenze per aziende nel settore sport e sicurezza
  • Educazione, sviluppo e consolidamento delle abilità motorie nell'età evolutiva
  • Formazione tecnica degli addetti ai lavori temporanei in quota su funi
  • Lavori in forte esposizione